Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Notizie dal distretto > Il primo congresso del Distretto in videoconferenza

Scarica l'articolo in PDF

Il primo congresso del Distretto in videoconferenza

Anche il passaggio del collare tra Massimo Nannipieri e Letizia Cardinale è stato "virtuale"

È stato un Congresso in formato ridotto a causa del Covid-19, quello che si è svolto nella sala Congressi ai Pancaldi sabato scorso, 20 giugno, alla presenza dei soli delegati ai lavori, e trasmesso in videoconferenza ai tantissimi soci collegati da tutta la Toscana. Non era mai accaduto prima, ma anche la Convention internazionale del Rotary International si è svolta con la stessa modalità a distanza.

Anche la tradizionale cerimonia del passaggio del collare tra il Governatore Massimo Nannipieri e il successore Letizia Cardinale, prima donna a guidare il Distretto 2071 a partire dal 1° luglio, è avvenuto solo in forma virtuale. 

Il tempo della fiducia e del coraggio”, il tema scelto dal Governatore a dicembre dello scorso anno, oggi, giugno 2020, è apparso ancor più valido. 

In apertura dei lavori, dopo i saluti istituzionali anche da parte del sindaco di Livorno Luca Salvetti, il Governatore ha voluto manifestare il proprio orgoglio per la grande solidarietà e generosità che i Rotary Club del Distretto 2071 hanno dimostrato con il loro service svolto nella emergenza sanitaria da oronavirus. 

Il totale dei service ha raggiunto il numero di 130 progetti ed ha superato la ragguardevole cifra di 623 mila euro. 

I 66 Club del Distretto hanno dato una grande prova umanitaria, dimostrando come il Rotary sia vivo, come l’associazionismo rotariano sia attivo e di grande qualità e come sia riuscito ad esprimersi in mezzo ad enormi difficoltà operative legate al lockdown da Covid-19, anche grazie all’emergere dello smart working, del lavoro da remoto e delle video conferenze. Tutto questo impegno, comunque, non ha distolto la quasi totalità dei Club da una raccolta annuale significativa per i fondi della Rotary Foundation. Sono stati raccolti, infatti, a favore della Fondazione Rotary 442.811 dollari, pari a 394.730,80 euro, così ripartiti: Fondo Annuale Programmi 297.141 dollari, PolioPlus: 60.880 dollari, Global Grant 76.014 dollari e Fondo di dotazione 8.776 dollari.

A livello di Rotary International, nell’emergenza è stato attuato il progetto “Rotary Italia”, progetto che i 13 Distretti italiani insieme a 4 Distretti Usa e ad uno giapponese hanno realizzato in aprile: l'obiettivo è stato di donare a 28 ospedali pubblici italiani kit per il trattamento in Pronto Soccorso dei sospetti infetti in modo sicuro, interrompendo cosi le catena di trasmissione dell'infezione che si è instaurata in qualche Ospedale. 

Nel nostro Distretto 2071 sono state assegnate due cabine triage attrezzate agli ospedali di Cisanello e di Careggi. L’installazione si sta concludendo proprio in questi giorni. Il grande impegno dei 66 Club toscani del Rotary e dello stesso Distretto è stato evidenziato dall’intervento dell’assessore regionale Stefania Saccardi.

Un’edizione difficile del Congresso, dicevamo, ma arricchita dalla partecipazione di importanti ospiti che hanno dibattuto su grandi temi di stretta attualità. 

In collegamento da Milano Giulio Koch, Rappresentante del Presidente Internazionale Mark Maloney, ha riaffermato che il “Rotary connette il mondo” e consente di connetterci : gli uni con gli altri, attraverso le nostre diversità, “crediamo in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi”. 

Siamo pronti ad agire (e la pandemia lo ha dimostrato), siamo persone che non solo vogliono cambiare il mondo ma che hanno le capacità necessarie per trasformare le idee in cambiamenti tangibili e duraturi, e sono pronte a mettersi in gioco.

La sua analisi dell’attualità rotariana ha gettato le basi per i importanti riflessioni e spronato ad agire verso traguardi più ambiziosi nel servizio alle comunità della Toscana.

La professoressa Sabina Nuti, Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha messo in risalto un  elemento qualificante per il nostro Paese: l’art. 32 della Costituzione Italiana, che sancisce la “tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”.

Partendo da questa importante affermazione, ha fatto un’analisi dei dati della situazione sanitaria pre-Covid, e come stiano cambiando dopo questa emergenza, fino ad analizzare le prospettive anche a livello europeo, auspicando maggiore cooperazione tra gli stati europei in ambito sanitario per fronteggiare le emergenze. La collaborazione può essere un punto di ‘ripartenza’ dell’Europa. In questa prospettiva siamo tutti chiamati a mettere in campo le nostre competenze e il nostro know-how per dare un contributo non solo al sistema paese ma a tutta l’Europa”.

Preceduto dai saluti Giorgio Odello Segretario Distrettuale e di Daniele Ciampalini, RD Distretto Rotaract 2071, si sono svolte le premiazioni del Premio Galileo Galilei Giovani, bandito dal Distretto Rotary 2071 per l’anno rotariano 2019-20, in collaborazione con la Fondazione Premio Galileo Galilei dei Rotary Club italiani, rivolto a giovani studiosi al di sotto dei 35 anni di età, che svolgano la loro attività di ricerca nel territorio del Distretto e che si siano distinti in una delle discipline umanistiche o scientifiche in analogia a quanto stabilito per il premio internazionale Galileo Galilei.

La Giuria del Premio Internazionale Galileo Galilei per l’Annata Rotariana 2019-2020ha deciso, all’unanimità, di assegnare il premio per le discipline umanistiche al dottor Matteo Cambi.
e per quelle scientifiche al dottor Tommaso Carlà. I due vincitori erano collegati con Livorno.
La Ruota del Rotary compie il suo giro anche nel nostro Distretto come in tutto il mondo rotariano. È quindi giunto, a conclusione del settimo Congresso, il momento del passaggio del collare al Governatore Eletto, simbolo che raccoglie la storia  e la continuità del Distretto 2071. 

Con grande emozione il Governatore Massimo Nannipieri si è sfilato il collare che idealmente ha trasmesso a Letizia Cardinale (socia del Rotary Club Firenze Est) presente in collegamento.Con questo spirito, orgoglio e spinta morale, si accinge ad assumere l’incarico di leadership del Distretto 2071.

“Saranno tempi diversi da quelli vissuti fino ad ora, ma noi rotariani – ha sottolineato Letizia  Cardinale - siamo abituati ad affrontare le sfide, anche quelle che appaiono complesse, e dunque lo faremo anche nel prossimo giro di una Ruota rinnovata da nuove esigenze di vita e di coesistenza”. 

Gianna de Gaudenzi

(Lunedì 29 Giugno 2020)

Torna indietro