Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Dai nostri Club > Successo della giornata dedicata ad "End Polio Now"

Scarica l'articolo in PDF

Successo della giornata dedicata ad "End Polio Now"

Tante le iniziative organizzate dai Club del Distretto

Molti Club del nostro Distretto sono stati protagonisti della giornata mondiale dedicata dal Rotary International al programma End Polio Now. Tra le varie iniziative ben tre interviste in televisioni locali (i Club di Firenze, di Pisa e i due di Arezzo), illuminato il Castello dell’Imperatore di Prato con il logo End Polio e una vela su mezzo circolante da parte dei Club aretini). Poi, molti gli articoli sui giornali del territorio.

Ben 18 Club dell’Area fiorentina hanno promosso e partecipato ad un concerto di raccolta fondi al teatro Verdi, in occasione della serata inaugurale della stagione concertistica 2019-2010 dell’Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni. Era presente anche il sindaco Dario Nardella.

Hanno aderito a questa bella serata i seguenti Club dell’area fiorentina: Firenze, Firenze Est, Firenze Sud, Firenze Nord, Firenze Ovest, Bagno a Ripoli, Firenze Brunelleschi, Firenze  Certosa, Firenze Lorenzo il Magnifico, Firenze Michelangelo, Firenze Amerigo Vespucci, Mugello, Fiesole, Firenze Sesto Calenzano, Firenze Valdisieve, Firenze Granducato, San Casciano Chianti, Scandicci.

Nella serata del 25 ottobre, i soci dei Club di Monte Argentario, Orbetello Costa d’Argento e Pitigliano Sorano e Manciano si sono riuniti in una conviviale interclub  con una iniziativa diretta a raccogliere fondi in favore dell’eradicazione della Polio.

Il tema è stato trattato da Manola Pisani, medico e rotariana.

l soci del Rotary Club Bagno a Ripoli hanno indossato per le vie di Firenze la maglietta con la scritta “I want to End Polio”. 

L’iniziativa è stata voluta  per sostenere l’annuale campagna “End Polio now” del Rotary International, sensibilizzando l’opinione pubblica  sull’argomento.

«Non sottovalutiamo il rischio della poliomielite nel mondo. Il Rotary ha fatto moltissimo per vaccinare la popolazione mondiale in tutti i continenti, ma c’è ancora un pezzo di strada da percorrere. Forse l’ultimo. L’importante è non abbassare la guardia».  È quanto è emerso nel dibattito tra i soci del Rotary Club Firenze Nord, che alla vigilia del 24 ottobre «Giornata mondiale per la Polio» si sono incontrati per un aggiornamento del programma «End Polio Now». 

Lo hanno illustrato il past president Paolo Santoro e l’infettivologo Francesco Mazzotta della Commissione per la Rotary Foundation del Club. 

Una serata benefica con al centro due temi importanti. quello della salute e della lotta alla malattia della polio e quello della cultura con Leonardo da Vinci protagonista. Si è tenuta nei giorni scorsi a Villa Sonnino a San Miniato la conviviale organizzata dal Rotary Club Fucecchio-Santa Croce sull'Arno con il suo presidente Marco Sansoni, dal Rotary Club Empoli Pierangelo Rolla e dal Rotary Club Valdarno Inferiore guidato da Massimo Ciarini. 

I club si sono uniti per raccogliere fondi contribuire a debellare definitivamente la polio nel mondo. Molti i soci e gli amici presenti. tra i quali anche l'assistente del Governatore Michele Altini, il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli, quello santacrocese Giulia Deidde e i primi cittadini di Vinci, Giuseppe Torchia, di Castelfranco, Gabriele Toti, e di San Miniato Simone Giglioli. 

Il Rotary Club Filippo Lippi di Prato sotto la presidenza di Luca Santi ha realizzato nel mese di ottobre il District Grant: “End Polio Now!”. A partire dal 10 di ottobre  il Club e i suoi soci medici,  insieme ai giovani del Rotaract,  hanno svolto in nove scuole superiori della provincia di Prato decine di incontri diretti a illustrare a oltre 8.200 studenti in presentazioni di 20/30 minuti incentrate sul tema dell’eradicazione della Polio.

Dopo ogni incontro è stato chiesto ad ogni studente di rinunciare alla merenda di un solo giorno per donare 1 Euro a testa e raffforzare l’azione del Rotary per la battaglia contro la Poliomelite. In ogni classe è stato nominato un capoclasse che si è occupato di raccogliere le donazioni, che sono state di ben 2.428,26 Euro a cui si è aggiunto 3.000 euro da parte del Rotary Filippo Lippi. 

La conviviale del 24 ottobre al Golf le Pavoniere è stata organizzata dal Rotary Club Prato  per celebrare la giornata internazionale della lotta alla Polio; la serata ha avuto come tema “I contributi del Rotary e lo stato dell’arte delle vaccinazioni in Toscana alla giornata mondiale della lotta alla Polio” e sono intervenuti quali ospiti della serata per relazionare sull’argomento la Dottoressa Lucia Livatino, già Dirigente Usl Toscana Centro, e il Dottor Renzo Berti, Direttore del Dipartimento Prevenzione Usl Toscana Centro. 

Il risultato dell’iniziativa a favore della lotta alla Polio nel mondo è stato confortante: abbiamo registrato la presenza alla serata di circa 100 persone tra soci, ospiti e amici ricevendo donazioni anche da soggetti che non hanno partecipato ma che hanno sostenuto l’iniziativa. Con piacere segnalo che una somma è stata donata anche dal club Rotary Club Bisenzio Le Signe che già aveva partecipato all’iniziativa del 6 Ottobre organizzata dal Rotary Club Prato a favore della Fondazione Pitigliani.

La somma che il Rotary Club Prato ha raccolto e che ha versato  a favore della lotta alla Polio è risultata pari a 6.000 euro.

Il Rotary Club Viareggio Versilia quest’anno ha voluto celebrare la giornata mondiale per l’eradicazione della poliomielite insieme alla Fondazione Veronesi con un evento aperto alla cittadinanza tutta “End polio now: quando vaccinarsi è un successo!”.

Per l’importanza di questa iniziativa non potevano mancare importanti rappresentanti della ricerca, della pediatria e della medicina di igiene, intervistati ad una tavola rotonda dal giornalista Massimo Mazzolini: Franco Barghini, Medico Igiene e Sanità Pubblica della ASL Nord Ovest Regione Toscana; Agnese Collino, Virologa, Fondazione Umberto Veronesi; Domenico Fortunato, Medico Pediatra e segretario FIMP (Federazione Italiana, Medici Pediatri) e Riccardo Vanni, Direttore Generale Biofarmaceutici Sclavo (1982-1991).

Anche la sede doveva essere adatta a tale manifestazione, per qualità e partecipazione. 

Per questo il Teatro Jenco di Viareggio, con 350 posti di capienza, è diventato il palcoscenico ideale per accogliere adeguatamente i numerosi cittadini accorsi.

Il 24 ottobre i Rotary Club di Pisa, Pisa Galilei, Pisa Pacinotti, Cascina ed i Rotaract di Pisa e Cascina hanno illustrato, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Gambacorti a Pisa, il loro impegno per creare consapevolezza, raccogliere fondi e sostenere l’eradicazione di una malattia prevenibile con il vaccino che ancora oggi minaccia i bambini di alcune parti del mondo. L'evento è tra le migliaia di manifestazioni che i Rotary club di tutto il mondo svolgeranno per la Giornata Mondiale della Polio. "L’impegno dei Rotary - ha dichiarato il sindaco di Pisa Michele Conti - è un valore aggiunto per il nostro territorio”.

All’iniziativa erano presenti, con il Sindaco Michele Conti, Alberto Janni in rappresentanza del Rotary Club Pisa, Ginevra Pacini Galazzo per il Rotaract, Paolo Barnelli, Presidente del Club Cascina, Grazia Salimbeni e Antonio Trivella per il Club Pisa Pacinotti, Andrea Maestrelli per il Club Pisa Galilei.

il Club Pistoia Montecatini Terme “Marino Marini” ha ricordato la lotta contro la poliomielite con una serata conviviale appositamente dedicata allo scopo. A parlarne l’istruttore del Club, Costanza Cecchini. Dopo l’introduzione del Presidente Franco Michelotti , che ha lanciato anche una raccolta tra i soci per la campagna di eradicazione, Costanza Cecchini ha fatto un excursus dalle origini ai giorni nostri, citando anche i numeri, imponenti, dei vaccini. La serata - che ha avuto anche eco sulla stampa locale - ha visto l’importante partecipazione del sindaco pistoiese Tomasi, la vice sindaco montecatinese Greco, la vice questore Ferasin e la Prefetto di Pistoia Zarrilli (che nell’occasione è entrata nel Club come socia onoraria), oltre a quella dei soci e loro ospiti: una vasta cassa di risonanza dunque per l’evento. Viva soddisfazione è stata espressa dal  Presidente  Michelotti per la raccolta di 675 euro da devolvere.

Il PDG prof. Roberto Giorgetti del Club di Grosseto e la socia dott.ssa Pellegrini hanno parlato al Club di Follonica del più grande progetto che il Rotary International ha messo in campo cioè la battaglia contro la poliomielite.

I sei Rotary Club dell’area senese (Altavaldelsa, Chianciano-Chiusi-Montepulciano, Monteaperti-Castelnuovo, Siena, Siena Est e Valdelsa) hanno promosso iniziative per far conoscere l’azione iniziata trent’anni orsono dal Rotary International e che, attraverso il contributo economico di tutti i club del mondo ed il determinante apporto dei volontari Rotary, ha portato alla quasi eradicazione della malattia.

 

 

 

 

 

 

 

(Giovedì 14 Novembre 2019)

Torna indietro