Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Notizie dal distretto > La Fondazione "Stella Maris" apre le porte ai Rotariani

Scarica l'articolo in PDF

La Fondazione "Stella Maris" apre le porte ai Rotariani

Domenica 13 Maggio a conclusione del progetto di Silvia Ladu: scarica la scheda di partecipazione

Domenica 13 maggio, la Fondazione Stella Maris, Calambrone (Pisa), in Viale del Tirreno n. 341, ang. Via dei Frassini n.1, aprirà la sua sede, i suoi locali, i suoi laboratori ai Rotariani che avranno piacere di intervenire. Nel corso della mattinata, i Responsabili della Fondazione spiegheranno i termini di quella che si configura come una malattia sociale e come si può e si deve intervenire, soprattutto in termini di prevenzione. Conclusa una prima fase divulgativa nell’Auditorium della Fondazione, verranno esposti i risultati del progetto voluto da Silvia Ladu, moglie del Governatore Giampaolo, quanto a raccolta fondi, per poi visitare i Laboratori.

La Segreteria aprirà alle ore 9. L'incontro in Auditorium è previsto per le ore 10. Alle ore 13, chi avrà piacere potrà partecipare ad un light lunch organizzato nei locali della Fondazione, al costo di 25 euro.

Il progetto “un immigrato in famiglia”, mira ad offrire ai genitori di questi bambini così speciali, la speranza di uno sguardo diverso. Il progetto, ideato da Silvia Ladu, presentato ed illustrato nel corso delle visite ai Club del Distretto, consiste nel favorire un “modello originale di intervento precoce per bambini di età inferiore a 36 mesi a rischio di autismo”, coinvolgendo attivamente la famiglia, sia in fase di diagnosi, sia di intervento. Questo è reso possibile attraverso la procedura di “parent couching” con la quale un terapista esperto segue la famiglia fin dall’insorgenza dei primi sospetti di autismo in modo da insegnare loro come interagire con il bambino e a quest’ultimo ad aprirsi verso i genitori, così ché si allarghino al massimo i margini di recupero della sfera relazionale. La raccolta fondi, quindi, serve a finanziare una borsa di studio della durata di un anno per terapisti esperti sotto la supervisione e la direzione scientifica della “Stella Maris”, in particolare del prof. Filippo Muratori, esperto di fama internazionale sui disturbi dello spettro autistico. presentato ed illustrato nel corso delle visite ai Club del Distretto.

“Stella Maris” è una Fondazione di diritto privato, senza scopo di lucro, che nasce da una Convenzione sottoscritta nel 1958 tra l’Opera Diocesana di Assistenza (OPA) della Diocesi di San Miniato e le Cliniche Neurologica e Pediatrica dell’Università di Pisa, con la quale la Colonia marina “ Stella Maris “, che accoglieva orfani e bambini di famiglie indigenti, fu trasformata nell’Istituto Medico Pedagogico “ Stella Maris ”, ossia un Centro di cura e di ricerca per i disturbi del cervello e della mente nell’età evolutiva, da cui derivò nel 1970 l’attuale Fondazione Stella Maris per la Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

Dal 1973, alla Fondazione Stella Maris, è stata riconosciuta, ininterrottamente, l’importante qualifica di “Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (I.R.C.C.S.)”. La Fondazione Stella Maris è, oggi, un Istituto d'avanguardia, sia in campo nazionale che internazionale, l’unico, in Italia, che si occupa esclusivamente del cervello e della mente dell’età evolutiva.

In questa complessa struttura multiprofessionale (circa 300 dipendenti ed allievi), operano docenti universitari, clinici, ricercatori, neuropsichiatri, medici, psicologi, fisici, biologi, educatori, terapisti, assistenti sociali, ingegneri, tecnici amministrativi ed altri, che utilizzano le tecnologie e le metodologie più avanzate per assistere i disturbi più gravi che possono colpire un essere umano nella fase di crescita e formazione, con notevoli riflessi sulla famiglia e sulla società. La Stella Maris è da sempre legata all'Università di Pisa, della quale è sede della Cattedra universitaria di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza e della relativa Scuola di specializzazione; all'Azienda Ospedaliera Pisana, all'Area Vasta ed a tutta la Regione Toscana. Ogni anno alla Stella Maris, vengono ricoverati circa 3.000 bambini ed effettuate oltre 50.000 prestazioni ambulatoriali. I neonati, i bambini e i ragazzi, con le loro famiglie, provengono da tutte le regioni italiane. Il 60% , infatti, è extraregionale di cui il 14% del Nord Italia.

Scheda di partecipazione http://www.rotary2071.org//upload/scheda_partecipazione_-_Visita_Stella_Maris_13.05.18.docx

(Sabato 21 Aprile 2018)

Torna indietro